Entra nel gruppo facebook Seguici su Twitter Seguici su Google+

Abbronzarsi Senza Danneggiare la Pelle: Consigli per una Tintarella Perfetta
Dall'alimentazione alla crema solare, fino ai trattamenti doposole e per restare abbronzati

giovedì 30 giugno 2016 Aggiornato il:



D'estate tutti vogliono abbronzarsi e la tintarella diventa quasi un obbligo: ma un'abbronzatura perfetta è prima di tutto un'abbronzatura sicura e che riduce il più possibile i rischi e i danni alla pelle. Infatti come ormai saprete il sole fa bene ma preso senza le dovute precauzioni danneggia la pelle: le scottature a lungo andare causano eritemi cronici, rughe e soprattutto aumentano il rischio di sviluppare il melanoma.

Consigli per un'abbronzatura sicura

Per prima cosa si suggerisce di esfoliare la pelle per prepararla all'esposizione al sole: lo scrub non solo rimuovono le cellule morte dallo strato superiore della pelle, rendendo così l'abbronzatura che prenderete più uniforme, veloce e duratura (quindi potrete stare meno tempo al sole e danneggiare meno la pelle) ma anche la purificano e danno un aspetto sano e tonico. Antenne di grillo è per i prodotti naturali e per eliminare gli sprechi: eccovi due ricette per scrub leviganti da fare in casa coi fondi di caffè, adatti per la cura della pelle tutto l'anno ed in particolare nei giorni prima din prendere il sole.

Siamo quel che mangiamo: poche "frasi fatte" sono vere come questa! Con l'alimentazione introduciamo le sostanze che il nostro corpo utilizza per le sue funzioni vitali e con i giusti cibi possiamo parzialmente stimolarle per i nostro obiettivi (e per tenere lontane le malattie, ovviamente). Esistono cibi utili per l'abbronzatura e per preparare la pelle a prendere il sole? Certamente, e ovviamente non è solo una questione di tintarella ma anche e soprattutto di salute perchè stimolando la produzione di melanina ci si abbronza e non ci si scotta. Nell'articolo Abbronzatura e Alimentazione: Cibi che Aiutano la Tintarella e Fanno Bene alla Pelle un elenco di frutti e verdure che non devono mancare nelle giornate estive di sole.

consigli per abbronzarsi bene senza danni alla pelleOvviamente non dimenticate mai di usare le creme solari per proteggere la pelle! Ci sono parecchie cose da dire sulle creme solari e soprattutto sul fattore di protezione che offrono, ma in sintesi... non fatevi abbindolare dalle pubblicità e dalle confezioni! Sì perchè il "numerino" che trovate scritto non vuol dire molto, anzi può essere parecchio ingannevole: vi suggeriamo di leggere la guida Creme Solari e Fattore Protezione per Non Scottarsi e Proteggere la Pelle dove abbiamo spiegato con tutti i dettagli cosa davvero occorre valutare per scegliere la miglior crema solare e usarla. Mettetela comunque circa 15-30 minuti prima di esporvi al sole e rimettetela più volte se state più di due ore al sole, e sempre dopo il bagno in mare o piscina (anche se usate una crema solare resistente all'acqua).

Cosa c'è di peggio della tintarella a chiazze? Tantissime cose, ma abbronzarsi a pezzi per colpa delle scottature è davvero imbarazzante e pure dannoso. Dunque abbronzatevi gradualmente per evitare di scottarvi, cominciate con mezz'ora il primo giorno, che farete salire a una nei due giorni seguenti. In ogni caso cercate di muovervi: passeggiate, nuotate... non state tutto il tempo stesi a cuocervi. Ovviamente evitate le ore centrali della giornata, tra le 12 e le 15 almeno.

Importante è prendersi cura della pelle subito dopo l'abbronzatura, in particolare dopo le prime esposizioni e comunque con costanza durante le giornate nelle quali vi abbronzate: la pelle diventa più secca e disidrata, può irritarsi o peggio scottarsi e la sua salute risentirne, come del resto l'abbronzatura stessa. Seguite le indicazioni riportate nell'articolo Trattamenti Dopo Sole per un'Abbronzatura Migliore e una Pelle Più Sana e non avrete problemi.

Un utilissimo alleato per avere un'abbronzatura uniforme e che si mantiene più a lungo è lo scrub: come detto sopra, fatene qualcuno i giorni precedenti all'esposizione per preparare la pelle ad abbronzarsi (intendiamo se andate al mare o comunque se farete qualche giorno a prendere il sole, in ogni caso fate almeno uno scrub a settimana come abitudine), ma dopo fate scrub come trattamento post-abbronzatura quando tornate a casa (evitate nei giorni in cui "coltivate la tintarella" per evitare irritazioni). Qui cinque ricette per scrub naturali fai da te per pelle abbronzata.

Proteggete le parti più delicate del viso e della testa: la pelle del volto e del collo è più delicata il rischio di ustioni e scottature su orecchie, fronte, occhi, naso e cuoio capelluto è più alto.